LA MIA STANZA

​La mia stanza rimane sempre un po’ in penombra, anche quando fuori è bello e la luce la sento che vorrebbe entrare.

Sarà che ho scelto di dipingerla di viola, sarà che è grande e il rapporto finestre/muro è piú basso di quello che dovrebbe.

Il risultato comunque è che non è mai tutta luminosa e il sole è costretto a scegliere su cosa posarsi, solleticando una manciata di cose alla volta che fan le preziose, mentre il resto rimane timido.

Mi piace spostare i mobili, le sedie, i comodini, i quadri, il letto, i portagioie, le idee.

Le combinazioni luce-buio alla fine sono infinite e disordinate, per soddisfare la mia voglia di nuovo.

Tipo ora, un raggio che sbuca prepotente, litiga con la plastica della bottiglia vuota davanti a me e nel muro all’angolo si spoglia un caleidoscopio di ombre grezze.

La mia stanza quando è notte diventa un tutt’uno col cielo nero e la bajour è l’unico piccolo faro in mezzo ai segreti.

Il pavimento raccoglie la polvere che non ho tolto ieri e sotto il tappeto ho nascosto un po’ di piccole certezze.

I colori nella mia stanza sono tanti ma li vedo autentici e smascherati solo quando la luce li guarda in faccia saccente.

La mia stanza è allegria in potenza che puó dipingersi di rassicurante malinconia.
La mia stanza sono io.

MaríeFfe

Segui la pagina Facebook: https://www.facebook.com/Il-Quadernetto-127321941056295/

Annunci

6 thoughts on “LA MIA STANZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...