ARIA

​Sciolgo i capelli, 

mi stai guardando.

Aspetto un tremore parlato.

O un silenzio alleato

che mi tradisca.

Voglio un’onda per la schiena

a smuoverei giochi annodati

dei fili ramati.

Sottili ma lucidi.

Come le idee.

Come le frasi,

ballerine timide, 

mute,

non sfidano il pubblico,

sbirciano 

ma non sanno uscire.

Respiro stremato rincorre l’affanno, 

vincente, aggrappa la vita 

di nome Aria.

È pelle che mostro, 

pelle che grida da sotto le sbarre 

in tessuto.

Intessute le quattro labbra, 

tagliate dal vento, 

dure, 

le unghie sul rosa.

Ossuti, i fianchi donati.

È pelle, non carne.

Amore è diverso, 

non si consuma

la polpa rimane

anche 

se siamo affamati.

(MaríeFfe)

Segui la pagina Facebook: https://www.facebook.com/Il-Quadernetto-127321941056295/

Annunci

2 thoughts on “ARIA

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...